Home _In evidenza Interdittive antimafia su Gesenu, Stefano Vignaroli (M5S) in visita in Umbria.

Interdittive antimafia su Gesenu, Stefano Vignaroli (M5S) in visita in Umbria.

558
0
SHARE
Vignaroli (M5S) in Umbria

Stefano Vignaroli, deputato del Movimento 5 Stelle, è in questi giorni in visita in Umbria.

Alla luce delle inchieste aperte dalla DDA, nonché a seguito delle interdittive emesse dalla prefettura di Perugia e Viterbo, relative a Gesenu, TSA, Gest, Ecoimpianti e Viterbo Ambiente (nel cui seno ci sono ancora Gesenu e la ternana Cosp Tecnoservice), Vignaroli, vicepresidente della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti, ha ritenuto urgente accertarsi personalmente della situazione, unitamente ai portavoce pentastellati eletti in Umbria. È palese l’interconnessione di alcune società tra Roma, Viterbo, Umbria e Sicilia. Da rilevare inoltre come la Prefettura di Terni abbia tratto conclusioni diverse da quelle allarmanti di Viterbo e Perugia.
L’onda nera della permeabilità mafiosa, sodalizi  criminali e meccanismi di mancata concorrenza o trasparenza, segnalata a più riprese dalle prefetture umbre e laziali, rappresenta un campanello di allarme per gli enti locali e regionali, finora incapaci di arginare certi fenomeni diffusi nel territorio italiano.

Il Movimento ha da tempo avviato anche in Umbria un percorso ispettivo volto a far piena luce sulla gestione dei rifiuti. Occorre al più presto approfondire l’articolazione di questi perversi e complicati meccanismi.
Stefano Vignaroli nei prossimi giorni consegnerà un dettagliato report all’attenzione della Commissione sul ciclo rifiuti di cui è vicepresidente.