Home _In evidenza Rocchetta: Umbria svenduta definitivamente

Rocchetta: Umbria svenduta definitivamente

455
1
SHARE

In soli sei mesi, senza uno straccio di indagine idrogeologica e di impatto ambientale, nonostante il contenzioso per gli usi civici, anonimi funzionari di Catiuscia Marini hanno prorogato al 2040 la concessione delle acque minerali Rocchetta, senza minimamente coinvolgere l’Assemblea Legislativa.

La proroga avviene inoltre ben sette anni prima della scadenza naturale.
Si concede alle multinazionali l’impossibile: il prelievo passerà dagli attuali 15-16 litri al secondo a 25 litri, per poi crescere ancora.

A proposito: la Rocchetta -che ogni anno spende decine di milioni in sponsorizzazioni televisive e sulla stampa- paga l’acqua la miseria di 1 MILLESIMO DI EURO/LITRO!!!
La minerale costa loro meno dell’acqua di rubinetto!

E Gualdo Tadino, che potrebbe vivere di royalties, non riceve nulla, come sempre: il passerotto della pubblicità di Del Piero è senz’altro più ricco dei nostri cittadini.

NO ALLA RAPINA DELLE RISORSE NATURALI DELLA NOSTRA REGIONE!

Andrea Liberati,
Capogruppo M5S
Consiglio regionale Umbria

Trascrizione dell’intervento in aula