Home _In evidenza Terremoto Norcia: sul ritorno al “Battaglia” si esprimano i geologi

Terremoto Norcia: sul ritorno al “Battaglia” si esprimano i geologi

282
0
SHARE

Il Gruppo Movimento 5 Stelle in Regione ha intenzione di richiedere l’audizione in Commissione della preside dell’Istituto Battaglia di Norcia, prof. Rosella Tonti, in merito alle missive inviate negli ultimi 30 giorni alle Autorità competenti e, per l’effetto, inoltrate anche allo scrivente.

Nelle lettere si sollecitava opportunamente la predisposizione dell’area di allestimento e la consegna dei moduli per mettere in sicurezza docenti e discenti, oltre a segnalare l’impossibilità della turnazione oraria per gli alunni della scuola primaria,rivendicando il più pienoe sicuro- ‘diritto all’istruzione’ in favore degli studenti.

Gli organi di stampa informano però che, a partire da lunedì 10 ottobre, circa 200 bambini -finora nelle tende- saranno ricollocati sotto il tetto dell’Istituto ‘Battaglia’, già parzialmente danneggiato e notoriamente edificato in prossimità di una faglia sismica attiva.

Richiederemo pertanto anche l’intervento dell’Ordine dei Geologi per illustrare i possibili rischi di questa scelta su cui la Regione deve fornire le più ampie ed esaustive spiegazioni.

Il Movimento 5 Stelle in Regione sta peraltro ancora attendendo risposta proprio su un’interrogazione concernente gli immobili pubblici e privati realizzati su faglie attive in Umbria: abbiamo richiesto se ne esista un elenco e perché, pure in tempi recenti, siano stati autorizzati edifici su faglia, a dispetto di studi di microzonazione sismica già in possesso della Regione medesima. Come si fa a parlare di mitigazione del rischio, quando si continua a costruire in questo modo?

Andrea Liberati,
Capogruppo M5S
Consiglio regionale Umbria