CONDIVIDI
Terni, Sindaco illegittimo

Il dado è tratto. Il Tribunale del Riesame di Perugia ha rilevato quello che il M5S denuncia e avversa fin dal suo insediamento nel consiglio comunale. Il “sistema Terni” è stato palesato, quello attraverso il quale con “illegittime procedure accertate”, manifestatesi ancor più in maniera “clamorosa”, si eludevano sistematicamente le normative in tema di contratti pubblici, “sistema” posto in essere con la coscienza e la volontà degli indagati.

E’ solo per un tecnicismo che Di Girolamo oggi si trova al suo posto, Il Tribunale del riesame afferma chiaramente che la misura interdittiva si sarebbe dovuta applicare anche al sindaco di Terni per pericolo di reiterazione del reato.

“Illegittime aggiudicazione degli appalti”, “sistema illegale”, parole che come macigni confermano in maniera perentoria la gravità e la consistenza delle accuse.

Una seconda conferma, dopo quella del Giudice delle indagini preliminari, che rileva le torbide e vergognose pratiche con cui è stata amministrata la città fino ad oggi.

A seguito delle suddette motivazioni e del quadro che ne viene delineato, è impensabile che per qualsiasi persona avere l’ardire di rimanere alla guida della città, è impossibile non provare vergogna per se stessi, chiedere scusa e ritirarsi altrove.

Notizie di interesse pubblico vengono tenute nascoste ai cittadini perché comporterebbero l’inevitabile fine della giunta Di Girolamo.

Il Sindaco ha mentito e continua a mentire. Mentre davanti ai giudici giurava che non l’avrebbe fatto più, che il comune di Terni avrebbe cambiato rotta, oggi si continua senza tregua con la medesima condotta attraverso proroghe e affidamenti diretti milionari.

Ne riparleremo approfonditamente nei prossimi giorni.  Nel frattempo potete leggere la notizia completa a questo link.

Andrea Liberati, Thomas De Luca

M5S Regione Umbria, M5S Terni