Home _In evidenza Il M5S Umbria dona due lettori di microchip al WWF.

Il M5S Umbria dona due lettori di microchip al WWF.

IL M5S RISPONDE ALL'APPELLO DEL WWF UMBRIA: DONATI DUE LETTORI DI MICROCHIP SUL BENESSERE ANIMALE NECESSARI MAGGIORI CONTROLLI E INCENTIVI ALLE ADOZIONI, CONTINUA L'IMPEGNO DEL M5S AFFINCHÈ NON SI SPECULI SULLA PELLE DI CHI NON HA VOCE!

141
0
SHARE
passeggiata a 4 zampe
Domenica 25 febbraio nel corso dell’evento “Passegiata a 4 zampe” organizzato a Pian di Massiano che ha visto la presenza dei candidati del M5S alle elezioni politiche Mascia Aniello, Paola Giannetakis, Francesca Tizi, Cristian Brutti e della portavoce in Regione Umbria Maria Grazia Carbonari i pentastellati hanno donato due lettori di microchip alle guardie zoofile del WWF UMBRIA rispondendo così all’appello dell’associazione animalista che aveva manifestato pubblicamente il bisogno di tale attrezzatura al fine dare continuità a quell’azione di controllo e vigilanza sul buon funzionamento delle strutture pubbliche e private per la custodia dei cani.
Un’azione che prosegue l’impegno per il benessere animale portato avanti in Regione Umbria e nei vari comuni in cui sono presenti portavoce del M5S al fine di innalzare gli standard normativi a favore degli animali custoditi all’interno dei canili rifugio.
In primo luogo tali strutture, tanto più se sovvenzionate da risorse pubbliche, devono garantire una detenzione ottimale, in linea con un quadro legislativo che può essere senz’altro migliorato, ma che già esiste: spazi vitali, condizioni igieniche decorose, controlli veterinari regolari, percorsi di accompagnamento all’adozione. Senza dimenticare che il canile costituisce una soluzione temporanea di accoglienza mentre la facilitazione e l’incentivazione alle adozioni devono essere il motore dell’attività del legislatore e dei gestori.
Un secondo aspetto è legato ai costi di gestione e alla trasparenza degli affidamenti.
Il M5S in Regione Umbria presenterà nei prossimi giorni una mozione in cui verrà richiesto che, nelle gare pubbliche per l’affidamento della gestione delle strutture, non sia più il massimo ribasso il fattore determinante. La qualità del servizio non può non tenere conto anche di altri parametri.
Un altro obiettivo che si pongono i pentastellati è la facilitazione dell’accesso alle strutture da parte delle associazioni animaliste e dei cittadini, aspetto attualmente molto problematico in diversi canili dell’Umbria, al fine di favorire le adozioni anche attraverso il fondamentale apporto esterno dei volontari. Un dato preoccupante, da contrastare unanimemente, riguarda il numero di affidi effettuati annualmente nel territorio regionale, che risulta estremamente basso, soprattutto se confrontato alle altissime contribuzioni pubbliche.
Il M5S per cui garantirà il massimo impegno, a tutti i livelli istituzionali, per la tutela dei nostri amici più deboli e senza voce.
Maria Grazia Carbonari – M5S Umbria
Mascia Aniello – Candidata alla Camera dei Deputati collegio plurinominale

Guarda il video dell’evento