REDDITO DI CITTADINANZA REGIONALE
780€ al mese per disoccupati, inoccupati e pensioni minime. Riforma dei centri per l’impiego, 3 anni e 3 offerte di lavoro.
PROTOCOLLO ANTICORRUZIONE SUGLI APPALTI
Sviluppo di un protocollo con l’autorità nazionale anticorruzione per la vigilanza preventiva e una riforma in tal senso della macchina regionale.
UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE INDUSTRIALE
Manifattura additiva – Zero Waste Industry – Bioeconomia L’industria riparte dall’innovazione e dalla rimozione degli ostacoli alla competitività.
LA NUOVA UNIVERSITÀ UMBRA
Lotta ai privilegi e allo sfruttamento intellettuale dei ricercatori per un’università che punti all’eccellenza nel Ranking internazionale.
STOP AL CONSUMO DI SUOLO
Inserire nella legge urbanistica l’obiettivo consumo zero di nuovo suolo agricolo e farlo rispettare nel PRGC e Varianti oggetto di Conferenza di pianificazione, con riuso e rigenerazione dell’edificato abbandonato nel territorio.
MADE IN UMBRIA
Nuova competitività per l’agricoltura, l’artigianato e il commercio. La qualità delle produzioni umbre riconosciuta nel mondo come Brand di eccellenza.
STOP A LISTE D’ATTESA E MALASANITÀ
Una riforma regionale della sanità per eliminare le liste d’attesa partendo dallo stop dell’intramoenia. Fine delle attese nel pronto soccorso dando priorità alle urgenze con un nuovo rapporto tra ospedale e territorio.
BUROCRAZIA ZERO
Semplificazione per le imprese automatizzazione dei processi e unificazione delle procedure. Tempi e risorse risparmiati utilizzati per processi non ripetitivi nell’ottica del cittadino-utente.
UMBRIA REGIONE DELLA CULTURA
Per una Cultura come risorsa di crescita delle persone e delle comunità. Il paesaggio e il patromonio storico-culturale dell’Umbria come risorsa inalienabile della Regione, come possibilità di incremento dell’occupazione e della prosperità del territorio.
ABOLIZIONE TASSA CONSORZI DI BONIFICA
Soppressione dei consorzi così come oggi costituiti e trasferimento delle competenze e del personale presso gli uffici regionali, operando una razionalizzazione del personale soprattutto dirigenziale.
RIMODULAZIONE IRAP
Sgravi fiscali alle imprese virtuose che producono utilità sociale ed eccellenza nel mondo attraverso il reperimento di risorse da una Spending Review generale.
VITA INDIPENDENTE E LIBERTÀ DI SCELTA
La presa in carico globale delle persone non autosufficienti come nuovo paradigma socio-assistenziale. Libertà di scelta tra assistenza diretta e indiretta.
UMBRIA SMART REGION
La rete delle città intelligenti. E-democracy e partecipazione diretta dei cittadini nelle scelte dell’amministrazione. L’Umbria a portata di mano per l’efficientazione energetica, la mobilità, la sostenibilità e lo sviluppo economico delle nostre imprese.
RIFIUTI 0 – NO BIOMASSE E INCENERITORI
Per un piano dei rifiuti che vada oltre la strategia Rifiuti Zero. Per l’applicazione della tariffa puntuale e l’abbattimento dei costi al cittadino e la nascita di centinaia nuovi posti di lavoro.
TRASPARENZA NELLA GESTIONE FONDI UE
Maggiore accessibilità e trasparenza nella gestione dei fondi europei e nazionali gestiti dalla regione eliminando il vincolo di presentazione dei progetti da parte degli organismi accreditati e snellendo i processi burocratici.
LIBERI DAL CLIENTELISMO DELLE MAFIE
Portiamo alla luce la questione morale e liberiamo l’Umbria dalle Mafie. Una regione dove fare impresa è possibile. Una regione senza raccomandazioni.
UMBRIA REGIONE CARDIO PROTETTA
Basta con le morti improvvise che si possono evitare. Dotiamo di defibrillatori tutti i luoghi pubblici della regione e formiamo il personale per le manovre di primo soccorso. Evitiamo le morti improvvise per soffocamento nel bambino.
DESTINAZIONE UMBRIA
La nostra regione come meta turistica internazionale. Una programmazione integrata di tutta la regione per un Marketing territoriale che metta a sistema le bellezze dell’Umbria.
ACQUA BENE COMUNE
Difendiamo le nostre risorse idriche dallo spreco e dagli interessi delle Lobby.  L’acqua è un diritto umano, un bene essenziale che appartiene a tutti.
ASSESSORI SCELTI TRAMITE CURRICULA
La meritocrazia al centro della politica. Assessori regionali e cariche dirigenziali di nomina politica scelti in base alle competenze e non in base a criteri di spartizione politica.